ALLA RICERCA DELLE FLUTTUAZIONI PER GIOCO D’AMBATA (Per esperti)

0
216
Estrazioni del lotto di oggi 08/09/2015
Estrazioni del lotto di oggi 08/09/2015

Viene riproposto un vecchio intervento del Fisico, il quale spiega l’importanza delle fluttuazioni positive, per individuare raggruppamenti di numeri prossimi a determinare un riequilibrio statistico.

In fisica una fluttuazione positiva è la deviazione in eccesso, del valore di una grandezza misurabile rispetto al valore teorico dedotto da leggi statistiche.

Il concetto di fluttuazione positiva può essere utilmente applicato al gioco del lotto per individuare una serie di numeri per i quali si puo ragionevolmente supporre un’alta probabilita di uscita, proprio perchè legati ad una fluttuazione in eccesso che per le leggi statistiche deve poi dissolversi

In questa nota ci si limita a considerare il ritardo dei 90 numeri così come sono riportati per tutte le ruote nel tabellone delle pagine centrali di Lotto‑Gazzetta (riferendosi per gli esempi dell’estrazione del 9 aprile ’94). In particolare ci si propone di identificare fra essi una serie NR di numeri, aventi tutti un certo ritardo R (indicato nella prima colonna del tabellone dal simbolo Rit), e sui quali si valuta di poter puntare con buona aspettativa per il gioco di ambata perchè facenti tutti parte di una fluttuazione positiva.

Per capire meglio si fissi a piacere un ritardo R, e si contino nella riga corrispondente del tabellone quanti numeri NR sono ancora “in piedi” per tutte le ruote. Ci si rende allora facilmente conto che NR è una funzione del ritardo. Per R=0 ha essa ha il valore 50, diminuisce al crescere di R e tende a zero quando R cresce molto. E’ facile verificare che nell’esempio in oggetto per R=10 risulta NR=21; per R=52 si ottiene NR=4 e per R=152 si ha ancora NR=l.

La domanda chiave che ci dobbiamo fare e se siamo in grado di conoscere teoricamente quanti numeri avrebbero dovuto rimanere in piedi dopo ogni ritardo R. La risposta è positiva e ce la fornisce la statistica, la quale ci consente appunto di calcolare la funzione NT(R) che ci dice quanti numeri NT dovrebbero essere ancora in piedi dopo il ritardo R.

Le modalità di calcolo sono riportate in Appendice, ma i risultati sono schematizzati per la parte piu interessante in Tab.I, nella seconda colonna NT. Nella successiva colonna sono riportati i numeri effettivi NR riscontrati nell’esempio in oggetto e infine, in un’ultima colonna, è riportato il rapporto FPC=RN/RT che indica di quanto i numeri effettivi ancora in piedi superano il numero teorico atteso. Il valore di FPC (fattore di probabilità di caduta) è la misura della fluttuazione di cui si parlava all’inizio.

Chiaramente qui interessano i valori del ritardo R per i quali FPC è sensibilmente maggiore di 1 (fluttuazione in eccesso). Ciò vuol dire che in tali casi vi è un eccesso di numeri (detti isocroni; crf.Lotto Gazzetta Mese‑febbraio ’94) per i quali, come dicevamo, ci si può aspettare un’alta probabilità di uscita per la tendenza della fluttuazione a scomparire al crescere del ritardo.

I valori utili di R si possono identificare anche graficamente come indicatd in Fig.l. A titolo di esempio, da tale figura o da Tab.I si vede come per R=40 il valore di FPC è quasi 2; ciò vuol dire che vi e un numero quasi doppio di numeri rispetto al dato teorico. I dieci numeri con R=40 potrebbero quindi essere scelti per essere giocati in ambata confidando che circa la metà di essi escano rapidamente. Se ciò accade si puo realizzare un guadagno. Se 10 numeri sono giudicati troppi si puo optare per un ritardo maggiore; ad esempio per R=53 vi sono ancora in piedi 5 numeri anzichè i 2 teorici: 3 dovrebbero cadere rapidamente.

Naturalmente nell’impostare le puntate si deve tener conto del fatto che dopo un certo numero di uscite bisogna abbandonare al loro destino i numeri residui rìmasti in piedi (quando la fluttuazione positiva è sparita!). Qui ovviamente subentra la capacità del giocatore di pianificare le puntate sfruttando al meglio le caratteristiche della fluttuazione e il suo evolversi: ma questo è un discorso che va affrontato a parte.

Come ultima nota è da rilevare che il fattore FPC non ha piu molto significato quando R è dell’ordine di 60; ciò perchè di fatto il valore di NR è ormai 0 o 1 (e subentra la normale caccia al singolo ritardatario!). In pratica perciò il metodo va utilizzato per valori di R minori di 60. Altresì non è opportuno applicare il metodo per valori di R troppo piccoli perchè in tal caso sarebbero troppi i numeri su cui puntare.

Il Fisico

Questa una situazione promettente nella ruota di Torino, a iniziare dall’estrazione del lotto di oggi 08/09/2015

Torino ambate 25.60

per ambo 25.60.65.89

Estrazioni del lotto di oggi 08/09/2015

Estrazioni del lotto di oggi 08/09/2015