Metodi AntichiNews Lotto

Ultima parte de: LA FORMULA DEL NOTAIO DELLA CARNIA

Pubblicità

Nel caso di z = 9 i valori trovati con la formula per n sono 2, 4, 7, 10, 14, 19, 26, 38 i quali con l’aggiunta dello 0 formano i limiti inferiori delle nove zone; ai valori trovati per n va sottratta una unità e si trovano i limiti superiori per le zone, tranne l’ultima il cui limite superiore è naturalmente stabilito fino al ritardatario massimo.

Con z = 2 è (1/2) = 45 e si hanno due zone con 45 numeri ciascuna; la prima zona con i numeri ritardatari da 0 a 12 estrazione e la seconda zona con quelli da 13 ad oltre.

Per z = 18, le diciotto zone comprendono ciascuna (1/18) 90 = 5 numeri, la penultima zona comprende i numeri che hanno da 39 a 50 estrazioni di ritardo, e l’ultima zona comprende i numeri da 51 estrazioni ad oltre.

E’ evidente che con la comparazione di diversi casi si può mettere a punto un metodo di previsioni, studiando le zone “sovraffollate”.

Nella formula del Notar della Cargna, nell’ultima uguaglianza, come termini della somma sono citati anche il ritardo medio e massimo.

Nell’articolo citato è detto che il predetto messere pone il ritardo medio = 34 e quello massimo = ( 3+ 3) 3 così che il ritardo medio risulta essere uguale a 81 estrazioni e quello massimo a 216. In queste ultime determinazioni di cabalistico non v’è che il ricorso al numero 3 ma i valori sembrano calcolati da un matematico moderno, tanto sono vicini ai valori teorici ricavabili con le formule usuali.

Col metodo delle zone possiamo anche rispondere alla domanda del tipo: quante estrazioni occorrono per ridurre la massa dei 90 numeri a 1/z, ossia per avere da estrarre ancora 90/z numeri? In questo caso il valore di z deve essere tale che 90/z sia un numero intero (o sufficientemente approssimato).

[box type=”success” align=”aligncenter” width=”300″ ]Se, per esempio, ponessimo z = 60 si avrebbe 90/60 = 1,5 e non è pensabile che vi sia ancora un numero e mezzo da estrarre dall’urna; per cui o z = 45 e quindi il quoto è 2 oppure z = 90 ed il quoto è 1. Per ogni z il limite inferiore dell’ultima zona risponde al quesito posto con la predetta domanda.[/box]

Poiché le zone sono zone di comportamento per le frazioni di massa e dato che fra esse si stabiliscono delle uguaglianze, se ne deduce che la massa degli estratti obbedisce a precise leggi statistiche.

I numeri, ogni settimana, escono a caso. Osservando una lunga serie di estrazioni si notano centinaia di numeri che si susseguono senza alcun ordine. Ma, il Caso ha le sue leggi! Se la massa degli estratti la si studia statisticamente, si arriva prima a discernere un certo ordine nel disordine e poi si perviene ad una serie di conclusioni prima fra tutte quella che ci fa esclamare: le leggi il Caso se le fà e le rispetta.

(Tratto dagli archivi di Lotto Gazzetta – Autore G. Manfredonia)

Indicazioni di gioco dall’estrazione del lotto di oggi 14/04/2016

Milano e Napoli ambata 30

ambo secco 30.21

Pubblicità
Previsioni per le estrazioni del lotto di oggi 14/04/2016
Previsioni per le estrazioni del lotto di oggi 14/04/2016

Pubblicità
Pubblicità
Pulsante per tornare all'inizio

Adblock rilevato

Ci spiace, ma se non togli l'Adblock non puoi visualizzare i nostri contenuti. Il sito ha bisogno della pubblicità per mantenersi. Grazie per la comprensione