Le previsioni del sagrestano di San Silvestro

0
271
Le previsioni del sagrestano si San Silvestro
Le previsioni del sagrestano si San Silvestro

Le previsioni del sagrestano si San SilvestroUna volta tornato a Ficulle, Callisto radunò le sue cose e in men che non si dica fece perdere le sue tracce. Almeno le perse di certo il Priore di Orvieto che, comunque, dopo averlo fatto cercare inutilmente per una paio di mesi si dedicò ai suoi impegni ecclesiastici.

Ma che fine fece veramente Callisto?

La nostra fonte asserisce che si trasferì a Roma, nel quartiere San Lorenzo, e lì una volta cambiato nome si dedico a quanto gli riusciva meglio: vincere al gioco del lotto.

C’è dietro tutta una storia romanzata che occuperebbe in verità molto spazio e tempo, per cui oggi ci limiteremo a introdurre i concetti salienti della procedura utilizzata da Callisto per ricavare, in seguito, le previsioni che sistematicamente metteva in gioco e che, altrettanto sistematicamente, gli consentiva di vincere.

Il principio essenziale che Callisto utilizzava, consisteva per prima cosa nel calcolare “l’età della luna”, ovvero nello stabilire “l’Epatta”. In pratica si tratta di calcolare un numero compreso fra “0” e “29” che stabilisce il numero di giorni trascorsi dal precedente “novilunio” al 1° gennaio di ogni anno.

In verità tale metodo era utilizzato dai primi padri della Chiesa per calcolare la data della Pasqua.

Passava poi al computo del “Ciclo Solare”, che abbraccia un periodo di 28 anni e nei quali sono compresi 7 anni bisestili. Trascorso tale periodo i giorni di ciascun mese ritornano a coincidere con i medesimi giorni della settimana.

Dopo di ciò era necessario estrapolare il cosiddetto “Numero d’Oro”, cioè quel numero rappresentante l’attuale anno in corso, che gli antichi greci, nel tempio dedicato alla Dea Atena e proprio con caratteri aurei (d’oro), esprimeva il ritorno della fase lunare alle stesse date dell’anno, dopo un ciclo di 19 anni.

La formulazione matematica per determinare il “Numero d’Oro” o “Numero Aureo” è data da:

N= (A+1)/19

Dove “N” esprime il valore del “Numero d’Oro”, A il valore dell’anno in corso e dove il resto della divisione rappresenta, appunto, il “Numero d’Oro” dell’anno corrispondente, mentre se il resto fosse di valore uguale a “0”, il “Numero Aureo” sarà pari a 19.

Per l’anno in corso, il 2014, avremo che il “Numero d’Oro” è dato da:

N=(2014+1)/19=106

Da cui abbiamo che 106×19=2014, quindi il resto (il Numero Aureo) è dato da 2015-2014=1.

Il Numero Aureo del 2014 è “1”.

Ora presentiamo le previsioni da mettere in gioco, ruota per ruota, da noi ricavate con il metodo del sagrestano di San Silvestro, ricordando che si tratta di previsioni variabili, ovvero di previsioni per il lotto che hanno la particolare caratteristica di cambiare con l’evolversi delle estrazioni del lotto stesse.

La tabella che segue, valida dall’estrazione del lotto di oggi 04/02/2014, deve leggersi in questo modo.

I primi due numeri sulla sinistra indicano i due numeri da giocare per la sorte di estratto, mentre tutta la lunghetta è indicata per un gioco d’ambo e anche di terno.

Bari

76

84

82

80

71

62

2

       

Cagliari

89

78

72

48

33

29

10

       

Firenze

77

69

54

51

42

17

15

6

     

Genova

68

58

45

41

35

31

17

1

     

Milano

1

79

65

58

51

50

49

42

9

8

3

Napoli

89

79

74

55

45

28

25

6

     

Palermo

79

68

60

53

41

35

8

       

Roma

88

86

62

58

51

19

16

14

     

Torino

78

67

58

48

45

38

37

32

8

   

Venezia

56

70

69

28

2

1

         

Nazionale

23

13

3

82

79

60

53

50

36

14