La tripla ripetuta

0
177
La tripla ripetuta
La tripla ripetuta

La tripla ripetutaLa tripla ripetuta

Questa particolare e singolarissima tecnica di gioco sfrutta il legame esistente, sul piano virtuale delle estrazioni, della figura creata dalla disposizione di specifici numeri che rispondono a caratteristiche definite a priori.

Si è visto e assodato oramai da tempo, che le diversità, se così vogliamo chiamarle, che si determinano nella configurazione immaginaria delle posizioni dei numeri durante tutto il movimento, danno luogo a relazioni che nel corso del loro continuo evolversi tendono a spezzarsi, riproponendosi, però, nel corto periodo a nuove unioni che li vedono riappacificarsi come “coppie”.

L’esempio potrà anche sembrare banale e fuori luogo, ma è un dato di fatto che sotto questo aspetto anche i numeri, logicamente nel gioco del lotto, hanno la tendenza a unirsi e distaccarsi a seconda delle loro nascoste e a noi sconosciute “emozioni”, stabilendo così nuovi e inaspettati scenari difficili da prevedere.

L’idea di osservare la disposizione dei numeri sul piano estrazionale non è certo nuova, e nemmeno inventata in tempi recenti, ma appartiene a una cultura più anteriore di quanto si è portati a credere, in quanto è stato da sempre il piano rappresentativo delle estrazioni, disposte semplicemente su un foglio appoggiato su un tavolo, lo strumento essenziale che gli studiosi utilizzano nelle loro personali e diverse ricerche.

Il miei studi personali sulla materia mi hanno convinto, dietro continue prove e dimostrazioni, che è proprio da queste convergenze, da questi assestamenti, insomma dalle posizioni che i numeri assumono su questo piano, che è possibile prevedere, con discreta possibilità di successo, come questi numeri tenderanno a riproporsi sul piano riavvicinandosi tra di essi.

Quella di oggi è la presentazione di sei punti sul piano, rappresentanti altrettanti sei numeri, dei quali tre di questi devono necessariamente essere uguali, così come si evidenzia dalla figura allegata.

Solitamente il gioco è basato su due ruote, anche se più raramente è possibile metterlo in atto su una soltanto, ma la resa in termini di vittorie perseguibili e alta e vale la pena seguirla.

Per puntare alla vincita si prende la “tripla” ripetuta come capogioco e si punta per ambata, mentre i quattro numeri componenti i sei punti disposti sul piano delle estrazioni risultano essere la quartina da giocare per ambo e terno nelle due ruote, o se capita, nella ruota di provenienza.

Questa la previsione ricavata l’8/02/2014 e valida a iniziare dall’estrazione del lotto di oggi 13/02/2014

Palermo e Roma ambata 57, quartina per ambo e terno 57.39.84.85