Il Lotto di Fabarri: IL TRIANGOLO INSCRITTO

0

Presentiamo un intervento di Fabrizio Arrigoni, in “arte” Fabarri, che ripercorre una metodologia che, ancora oggi, appassiona e permette di ricavare buone indicazioni di gioco.

Questo mese trattiamo sommariamente del “triangolo inscritto” formando le prime utili indicazioni per far comprendere, ancora sotto un altro aspetto, la verità indiscutibile del principio generale, da noi messo in evidenza, secondo il quale i numeri che vengono sorteggiati ogni estrazione mostrano, in forme svariatissime, la tendenza costante a comprendere particolari figure geometriche nell’ambito di un cerchio.

Veniamo subito alla descrizione degli elementi base del fenomeno. Questa volta la estrema semplicità del punto di partenza assume nell’esame di due soli numeri sortiti in due diverse ruote in una stessa estrazione, senza altri riferimenti.

E sulla base di questi due numeri noi siamo in grado, a certe condizioni, di prevedere la comparsa di un terzo numero in una delle ruote medesime, in brevissimo ciclo. Diamo la parola al linguaggio delle cifre reali e vediamone il significato, per così dire, anticipatore.

Osserviamo dunque: in data 6 Luglio 1968 sortivano, nella stessa posizione di quinti estratti: Napoli 59 – Palermo 9; la loro distanza è 40; il cerchio si compone di 90 punti, perciò per integrare una figura triangolare occorre un terzo numero, e noi diciamo che, per rilevata tendenza, questo numero dovrà trovarsi ad uguale distanza dagli elementi che hanno formato il lato base 59.9.

Questo numero è il 34, che si trova appunto a distanza 25 sia dal 9 che dal 59. Se esso si presenta in una delle ruote in esame, è evidente che congiungendo sulla circonferenza i tre punti corrispondenti ai tre numeri, si formerà una figura triangolare, e precisamente un triangolo isoscele, avente cioè due lati di uguale misura. Infatti nel nostro caso le misure dei lati saranno le seguenti: 59 – 9 = 40; 9 – 34 = 25; 34 – 59 = 25.

E la somma delle tre misure risulta uguale a 90, ossia integra la lunghezza della circonferenza lottistica.

Dopo 3 estrazioni si presentano il numero 34 al quinto posto di Palermo, componendo il triangolo inscritto di cui si è detto.

Bisogna notare che questo interessantissimo fenomeno non si compie sulla base di qualsiasi coppia di partenza.

Va intanto precisato che il lato base deve avere una misura pari, preferibilmente non inferiore a 16, e deve essere costituito da due numeri le cui figure abbiano fra loro una differenza pari, per modo che il numero integrante il triangolo risulti di una figura uguale alla semisomma delle due figure di base.

Se consideriamo l’esempio riportato vediamo infatti, che il 59 è figura 5, il 9 è figura 9 e il vertice previsto, 34, è figura 7, che rappresenta proprio la metà delle somme fra 5 e 9 (14). Ne notiamo un secondo esempio altrettanto preciso.

Estrazione 3 Agosto 1968

Bari 62 Cagliari 22 distanza 40

Vertice previsto 87, a distanza 25 dai due punti del lato base. Nell’estrazione successiva si presentava appunto 87 a Bari.

Aggiungiamo un particolare statistico: generalmente, quando il terzo elemento si presenta nella stessa posizione dei due numeri base, esso si riproduce a breve distanza in una delle ruote.

Questa manifestazione si è verificata nel caso (primo esempio) del vertice 34 che, uscito a

Palermo in data 27 Luglio, si riproduceva nell’estrazione successiva alla stessa ruota.

Per ragione di spazio non possiamo dire molto di più.

Certamente, il principio che abbiamo esposto non si conclude né si esaurisce in queste brevi note. Si tratta di un principio generale, che definiamo tendenziale, e che rientra nelle manifestazioni tipiche delle composizioni figurali iscritte nel cerchio dei 90 numeri.

Le caratteristiche e le regole che presiedono alla formazione del triangolo inscritto devono essere attentamente studiate ed analizzate sulla base degli elementi che abbiamo indicato in questo articolo.

E siamo sicuri che la minuziosa e ripetuta osservazione porteranno frutti molto interessanti, suscettibili, com’è nelle aspettative di tutti, di prestarsi a previsioni tecniche precise e di alta valenza probabile.

(Tratto dagli archivi di Lotto Gazzetta)

Indicazioni di gioco dalle estrazioni del lotto di oggi 25//06/2019

32 ambata e in 1° posizione come determinato

Bari, Cagliari, Palermo e Venezia

Pubblicità

Lascia una risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.