Giocate sincrone

0
180

sincronismo

Che il gioco sulle cinquine sincrone presenti sul tabellone, naturalmente inseguite per la sorte di ambo, sia una pratica spesso adottata da molti giocatori, è una realtà che trova sempre nuovi seguaci, ma occorre fare delle distinzioni se non si vuole incorrere in attese lunghe ed estenuanti che portano quasi sempre all’abbandono della giocata.

Giocare sul ritardo va bene se questo rientra in quei parametri che possono definirsi accettabili, sotto l’aspetto dell’attesa statistica, così come altre forme di gioco che siano sostenute da riscontri obiettivi mantenutisi nel tempo.

Non è un gioco da consigliare, invece, come qualcuno ha ultimamente proposto, quello di giocare per la sorte di ambo tutte le cinquine sincrone ancora integre sul tabellone dei 90 numeri, poiché nonostante tale forma di gioco non sia mai andata di là dei 100 concorsi d’assenza esiste la concreta possibilità, come è già accaduto in passato, di trovarsi a mettere in gioco 5,6,7,8 e anche 9 cinquine sincrone il che, a conti fatti, porta alla disfatta economica del giocatore.

Un gioco più proficuo, e certamente molto meno dispendioso ed estenuante, è quello che consiste nel scegliere una fascia di ritardo e giocare, singolarmente, e per la sorte di ambo, le combinazioni sincrone che transitano in quella specifica fascia.

Al momento è interessante la ruota di Firenze che, confrontata con le altre ruote, offre l’opportunità di gioco che sotto il profilo statistico potrebbe dare esito favorevole entro un numero di colpi accettabile.

In questa ruota, infatti, le combinazioni sincrone che attraversano la fascia di ritardo compresa tra 5 e 7, se giocate singolarmente per ambo non realizzano la vincita da 159 estrazioni del lotto, contro uno storico di ruota che non aveva mai, in precedenza, superato i 146 concorsi.

Queste le indicazioni valide dall’estrazione del lotto del 14/01/2014, sulla ruota di Firenze per la sorte d’ambo

Formazione da giocare:

04.08.64.73

09.32.53.65

19.22.66.78

Facciamo presente che in caso non si dovesse assistere allo sfaldamento concorso di domani, per il concorso ancora successivo andranno messe in gioco che transiteranno nelle fasce di ritardo osservate.

Lo storico assoluto, comunque, spetta alla ruota di Genova che raggiunse il traguardo di 255 estrazioni.