Genova, ruota vincente in 15 anni

0
117

Un metodo di gioco utilizzato da alcuni scommettitori consiste nel rimettere in bolletta quei numeri che, in spazi di tempo delimitati, hanno permesso di realizzare la vincita tornando a ripetersi.

Nello studio del lotto, queste tecniche, assumono nomi diversi e seguono diverse scuole di pensiero, quindi, per quanto mi riguarda, dirò che si tratta di fenomeni di super frequenza che, se osservati con specifici programmi di analisi, permettono di anticipare, sotto l’aspetto statistico della frequenza, i numeri che potrebbero tornare a riproporsi in selezionati turni di estrazioni.

In parole povere, ad esempio, sarebbe come dire che vorrei mettere in gioco quei numeri che, in certo numero di anni, nei primi quindici giorni del mese, hanno sempre realizzato la vincita dell’ambata a ruota determinata, e l’ambo, se giocati così come il programma di ricerca li seleziona e li presenta.

E’ ovvio che questo tipo di analisi si basa su cosa, nel passato, è già successo, ma non offre nessuna certezza che gli stessi eventi tornino a ripetersi con la stessa e identica frequenza di vincita.

Fatto sta, però, che questi fenomeni hanno la tendenza a ripetersi, e sinché questo loro replicarsi continua nel tempo, continueranno a riproporsi anche le vincite.

In questo intervento voglio segnalare la ruota di Genova come una situazione interessante, poiché nel periodo d’osservazione circoscritto ha sempre, e comunque, dato modo di recarsi a riscuotere.

Segue a pagina 2