FABARRI e il lotto dei quadrati: “La chiusura a 90”

0
648

Tra i più amati e seguiti “LOTTO CULTORI” del passato, rientra senza dubbio lo scomparso Fabrizio Arrigoni, in arte conosciuto con lo pseudonimo di FABARRI.

A lui si devono alcune delle strategie di gioco che ancora oggi vanno per la maggiore, e sono in molti ritenerlo il padre fondatore di quella scienza lottostica chiamata CICLOMETRIA.

Il suo impegno in questo campo è stato davvero molto proficuo e la sua lettura è fonte di ispirazione, per quanti hanno la vocazione di gettarsi nello studio di tali materie.

Quello che sto per presentare è un intervento del Fabarri datato luglio 1967 ed apparso su IL CALCOLO VINCITORE Anno XLIII N.7.

Ripropongo, quindi, come il Fabarri lo scrisse, questo suo intervento nella sua interezza.

Il mestiere del pubblicista lottologo richiede l'impegno costante di fornire ai lettori notizie interessanti. Quando si tratta di un giornale tecnico-statistico, come questo, si capisce che le notizie devono riguardare, il più possibile, la materia previsionistica, ossia le situazioni, i criteri ed i metodi su cui impostare le previsioni.

Anche questa volta, perciò, secondo le mie preferenze, espongo un nuovo criterio che può servire, specie per chi ama osservare l'ordinamento strutturale ed armonico delle estrazioni, ad individuare previsioni dotate di buona validità.

Siamo sempre nel campo delle combinazioni quadratiche, vale a dire esaminiamo due coppie di numeri usciti in forma consecutiva e possibilmente nelle medesime posizioni. Per esigenze di brevità passo subito a descrivere la tecnica di cui si tratta.

Ecco un primo esempio pratico

A Torino si presenta l'ambo unito 4.1; a una certa distanza di tempo, e cioè in data 3 ottobre 1964, si presenta a Palermo l'ambo unito 89.86. Si noti che la somma dei primi due numeri dà 5 e la somma degli altri due dà 85; il totale sommativo è dunque uguale a 90. Ed inoltre: 1+89=90; 4+86=90. In casi come questo il meglio, come ho detto, si ha quando le due coppie occupano le stesse posizioni, si verifica con forte probabilità la riproduzione dell'ultimo numero del quadrato completo nelle ruote interessate; oppure la riproduzione di uno dei due ambi di formazione per tutte le ruote. Ciò nel giro di poche estrazioni.

Vediamo l'esito del quadrato sopraindicato: a Torino ambata 86 dopo 3 settimane; a Bari l'ambo 86.89 dopo 2 estrazioni.

Ecco un secondo esempio

Genova: 49-45 (non ha importanza la data in questa estrazione); il 18 Aprile 1964 si presenta a Napoli: 45-41.

Il quadrato ha i requisiti necessari (somme singole 90 e somma totale 90). Esito: Genova 41 dopo 1 estrazione;

Bari 45-41 dopo 2 estrazioni.

Ed ora un altro esempio più recente. Palermo 72.9

Roma 18.81 (11 Febbraio 1967)

Si noti che tutti gli elementi sono in figura 9. L'esito fu: Napoli 18.81 dopo 2 estrazioni.

Vista così la semplice struttura di questo metodo quadratico, rivolgiamo la nostra attenzione all'attualità numerica, per vedere se esistono situazioni valide. A tale proposito devo ricordare che, per avere le migliori probabilità di successo, bisogna dare la preferenza ai casi nei quali si verifica anche l'ordine posizionale fra le due coppie. Dato però che queste speciali situazioni sono piuttosto rare, mi limito a presentare qualche previsione, diciamo così, ordinaria, che giova, più che altro, a fornire un'indicazione attuale ed una prova pratica di applicazione della procedura descritta.

Quadrato a) Partenza (si denomina così la data di uscita della seconda coppia) 3 Giugno 1967:

Bari 89.18

Venezia 1.72

Quadrato b) Partenza 10 Giugno 1967:

Roma 84.14

Bari 76.6

Fino all'estrazione del 17 Giugno non si è avuto esito.

La previsione va dunque articolata come segue:

Bari e Venezia:

72 ambata. Tutte le ruote 89.18 = 1.72 ambi (per uno) Roma e Bari: 6 ambata. Tutte le ruote 84.14 = 76. 6 ambi (per uno).

Si intende che la validità comincia con l'estrazione del 24 Giugno.

Per le maggiori applicazioni del principio, raccomando inoltre di tenere presente che la probabilità di esito positivo aumenta nei casi in cui le due coppie del quadrato si succedono alla più breve distanza possibile. Ciò significa che, ancora e sempre, in qualunque criterio tecnico occorre operare con la selezione delle migliori combinazioni.

Indicazioni di gioco dall’estrazione del lotto del 03/02/2015

Venezia e Napoli ambo secco 8.32

Estrazioni del lotto di oggi
Estrazioni del lotto di oggi