Home » Metodi » Metodi di Autori » Palermo comanda, Venezia ubbidisce
<

Palermo comanda, Venezia ubbidisce

I modi di approcciarsi nel realizzare tecniche di un certo valore sono pochi e occorre conoscere bene, e in profondità, le regole e le norme che determinano l’applicazione di una buona procedura di gioco.

Se sino a pochi anni fa era quasi obbligatorio svolgere tutte le prove con carta e penna, oggi con l’ausilio di un discreto software e con un po’ di fantasia, è possibile attraverso le proprie conoscenze in materia, creare tecniche di gioco che danno l’effettiva possibilità di continuare a dare risultati positivi, proprio perché la storia passata è in grado di fornire tutte quelle indicazioni utili che ci permettano di raggiungere l’esito che ci si aspetta.

Se il software è essenziale per svolgere i calcoli, lo è ancor di più la pratica, la competenza, la preparazione su determinati argomenti, perché non basta fare il copia e incolla di quello che il programma calcola alla fine della sua elaborazione, ma è tassativo conoscere ed è basilare sapere il perché e il per come si giunge a determinate conclusioni.

Nelle tecniche che presento è vero che utilizzo software specifici in grado di fare le prove retroattive per mio conto, ma è anche vero che sono io a imporgli le condizioni necessarie affinché questi calcoli siano svolti, solo e soltanto, dietro le mie direttive.

Non è quindi il programma a trovare quelle che secondo lui sono le soluzioni ottimali, bensì sono io che gli dico come, dove e quando operare.

Ed è appunto questo il criterio che adotto da sempre e che ho adottato anche nella procedura che mi accingo ad esporre.

  1. Si agisce quando nella ruota di Palermo viene estratto il numero “9”
  2. Si prende in esame il IV° estratto della ruota di Palermo di quella estrazione
  3. Del IV° estratto si deve trovare per prima cosa il suo diametrale
  4. La prima ambata è fornita sommando al numero diametrale trovato il fisso “29”
  5. La seconda ambata è fornita sottraendo al numero diametrale trovato il fisso “24”
  6. Le due ambate così rintracciate si giocheranno per i nove colpi successivi nella ruota di Venezia
  7. Il metodo si presta anche per tentare la vincita dell’ambo
  8. Per l’ambo si prenda in esame il III° estratto della ruota di Palermo e si trovi il suo diametrale
  9. Al diametrale del III° estratto si Palermo si deve prima sommare il fisso “3”
  10. Al diametrale del III° estratto si Palermo si deve poi sommare il fisso “24”
  11. Al diametrale del III° estratto si Palermo si deve quindi sottrarre il fisso “38”
  12. Al diametrale del III° estratto si Palermo si deve in ultimo sottrarre il fisso “28”
  13. Questi nuovi quattro numeri saranno la quartina per ambo da mettere in gioco nella ruota di Venezia nei nove colpi successivi

In circa quattro anni di prove l’intera procedura conta solo un caso negativo, perché o l’ambata o l’ambo si è sempre vinto.

Esiste ora la possibilità della messa in opera di questa tecnica, perché il 24 settembre scorso è uscito il “9” a Palermo, e quelle che seguono sono le previsioni valide per l’estrazione del lotto del 03/10/2015, per altri 6 colpi di gioco.

Venezia ambate 34.71

Venezia quartina per ambo 5.36.57.85

Estrazioni del lotto di oggi 03/10/2015

Estrazioni del lotto di oggi 03/10/2015

 

Luigi Nappi

Lascia un Commento

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi