Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

LA TEORIA TRIPLARE (VI° parte)

0

Pubblicità

LA TEORIA TRIPLARE (V° parte)LA TEORIA TRIPLARE (VI° parte)

Holstein con più chiarezza di Cutillo, indica il modo per ricavare i simpatici dei numeri: 10, 20, 30, 40, 50, 60, 70, 80; ecco come procedere: per ciascuna tavola si prende il simpatico dell’1, la cifra dell’unità di questo simpatico diventa la cifra delle decine del simpatico del numero 10, poi alle unità del simpatico dell’1 si sottrae una unità e si aggiunge il 3 e la cifra ottenuta (sempre col fuori 9 se occorra), diventa l’unità del simpatico che si sta’ determinando.

Due esempi chiariranno il tutto: per il 10 della prima tavola si ha come simpatico dell’1 della stessa tavola il 4 e questo diventa la cifra delle decine del simpatico del 10, poi al 4 si sottrae una unità e si aggiunge il 3, dunque 4-1 = 3 e 3+3 = 6 che diventano le unità del simpatico che si determina, quindi il simpatico del 10 è il 46.
Il simpatico del 10 della terza tavola è il 92 perché 9 sono le unità del simpatico dell’1 (che è 89) e da 9-1 = 8 + 3 = 11 cioè 2 ed ecco così il 92.
I simpatici di cadenza 9 come: 19, 29, 39, 49, 59, 69, 79, 89 cambiano la cadenza 9 con quella 0 (zero): 10, 20, 30, 40, 50, 60, 70, 80 cambiano la cadenza 0 con quella 9 e avranno come co-simpatici i numeri: 19, 29, 39, 49, 59, 69, 79 89.

Pubblicità

Le nove tavole sono divise in tre classi. La prima classe comprende la 1^, 2^ e 3^ tavola; la seconda classe la 4^, 5^ e 6^ tavola mentre la terza classe comprende la 7^, 8^ e 9^ tavola.

In testa ad ogni tavola si trovano tre terzine di decina, come qui di seguito indicato:

2^)     2        5          8         30        33        36        39        61        64        67
3^)     3        6          9         31        34        37        62        65        68        90
4^)     13      16        19        41        44        47        72        75        78
5^)     11      14        17        42        45        48        70        73        76        79
6^)     12      15        18        40        43        46        49        71        74        77
7^)     23      26        29        51        54        57        82        85        81
8^)     21      24        27        52        55        58        80        83        86        89
9^)     22      25        28        50        53        56        59        81        84        87

Pubblicità

come si nota tra le triple sono stati inseriti i numeri: 30, 40, 50, 60, 70, 80, 90 e sono stati esclusi i rimanenti zerati: 10, 20 senza specificarne il motivo.

Come sono state scelte le triple da assegnare a ciascuna tavola? Dalla spiegazione che ne dà Holstein è difficile capirlo; invece rifacendoci alla tradizionale teoria triplare si può arrivare alla spiegazione.
Secondo la tradizione i novanta numeri si dividono in tre grandi ordini che hanno per fondamento il sistema delle figure: ordine minimo, ordine medio, ordine massimo.

(Tratto dal nostro settimanale Lotto Gazzetta e scritto da Guido Manfredonia)

4

Pubblicità

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi. Cliccando su “ACCETTA”, o facendo lo scroll, acconsenti. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi