Home » Statistica » Articoli statistici » Aspetto teorico nel gioco del LOTTO (per esperti)

Aspetto teorico nel gioco del LOTTO (per esperti)

In un passato intervento è stato generalizzato il concetto di equità di un gioco, estendendolo al caso in cui il gioco (come avviene nel Lotto) comprenda la possibilità di realizzo di più di due eventi vincenti (almeno tre) e tale generalizzazione è stata completata con un dettagliato esempio. Riassumendo in breve il concetto di “probabilità soggettivap (E) di un evento casuale E, si può affermare che essa è sempre data dal rapporto tra la posta s da puntare, a fondo perduto e prima di eseguire la prova, sul successo dell’evento E e la vincita S che si consegue, a prova eseguita, soltanto se l’evento E si è verificato in essa.

Si noti poi, come si evince dall’ultimo esempio presentato, che se vi è equità, il valore p (E) della probabilità soggettiva deve sempre contemporaneamente essere non maggiore di uno e non negativo, ossia deve sempre essere 0 <p(E)<1.

Ciò significa che la posta p(E) da pagare prima di eseguire la prova dell’esperimento, in condizioni di equità, non deve mai essere negativa, ne maggiore della vincita (incerta, perché dipende dal fatto che l’evento E si realizzi o meno nella prova da eseguire) futura di una lira. In altri termini, se si valuta certo l’evento E, allora la probabilità soggettivamente attribuita al suo realizzo deve necessariamente valere 1 (uno), mentre se E è giudicato impossibile, allora la sua probabilità soggettiva deve valere = (zero). Questo perché, se, ad esempio, si attribuisse un valore maggiore di 1 (uno) alla probabilità soggettiva dell’evento certo, ciò significherebbe essere certi di un guadagno prima della prova, mentre attribuendo un valore negativo a tale probabilità, si sarebbe sicuri a priori di realizzare una perdita e, in entrambi i casi, il gioco sarebbe iniquo. Il concetto di equità sarà meglio ripreso in seguito, dopo che saranno stati introdotti altri fondamentali concetti necessari per una sua più precisa trattazione.

Aspetto pratico.

I numeri 23 a Milano e 56 a Palermo

Numero 23 a Milano

Num. progr.           Uscite       Scarti

prove eseguite       effettive    assoluti

1                               17            +1

2                               18            +2

3                               11            -5

4                               24            +8

5                               16              0

6                               16              0

7                               19            +3

8                               12             -4

9                               13             -3

10                             10             -6

Numero 56 su Palermo

Num. progr.           Uscite       Scarti

prove eseguite       effettive    assoluti

1                                 6             +1

2                                 4              -1

3                                 3              -2

4                                 6             +1

5                                 6             +1

6                                10            +5

7                                 3             -2

8                                 8            +3

9                                 3             -2

10                               4             -1

11                               4             -1

12                              12            +7

13                               4             -1

14                              10            +5

15                               5               0

16                               9             +4

17                               4              -1

18                               3              -2

19                               4              -1

20                               7              +2

21                               4              -1

22                              11             +6

23                               2              -3

24                               8             +3

25                               5               0

26                               6             +1

27                               6             +1

28                               4              -1

29                               5               0

30                               0              -5

I numeri 23 a Milano e 56 a Palermo registrano entrambi lo stesso ritardo di 103 assenze alla data del 24/12/1994 ed essi sono i secondi massimi ritardatari generali dopo il numero 4 sulla ruota di Genova. Si passa a proporre una analisi statistica inerente gli scarti assoluti relativamente a tutto l’archivio (dal 07/01/1939 al 24/12/1994 compreso) per tali due numeri, al fine di vedere se può essere ritenuta imminente la sortita di almeno uno di essi sulle ruote suddette rispettive.

Sulla ruota di Milano, fino all’estrazione di Sabato 24/12/1994 compresa, si sono tenute 2.918 estrazioni, nel corso delle quali il numero 23 si è presentato complessivamente per 156 volte. Sulla ruota di Palermo, invece, fino alla stessa data, si sono tenute 2.895 estrazioni, durante le quali il numero 56 è sortito per 166 volte complessive.

Si considerino le prime 2.930 estrazioni sulla ruota di Milano e le si suddividano in dieci gruppi di 293 estrazioni ciascuno, tali da considerare “prova” un singolo gruppo di questi. Per la ruota di Palermo, invece, si considerino le prime 2.910 estrazioni e le si suddividano in trenta gruppi di 97 estrazioni ciascuno, in modo che una “prova” sia un singolo gruppo.

La probabilità matematica che un qualsiasi numero si presenti per ambata in una sola estrazione di cinque numeri su una sola ruota vale p = 2.441.626: 43.949.268 = 1 : 18 = 0,05. Allora in una sola prova su Milano, cioè in N1 = 293 estrazioni consecutive di cinque numeri ciascuna su tale ruota, il numero teorico dei successi dell’ambata per un qualunque numero, e quindi per il numero 23, vale K1 = N1 x p = 293 x 0,05 = 16,27, arrotondato per difetto a K1 = 16. Analogamente, in una sola prova su Palermo, costituita da N2 = 97 estrazioni, il numero teorico dei successi dell’ambata per il numero è K2 = N2 x p = 97 x 0,05 = 5,38, arrotondato a K2 = 5 per difetto. Le due tabelle qui pubblicate, preparate con il validissimo ausilio del programma Pegasus, riportano i numeri realmente verificatisi delle volte che i numeri 23 e 56 si sono presentati, rispettivamente, su Milano e Palermo. Da notare che la decima prova per il compartimento lombardo e la trentesima per quello siculo non si sono ancora concluse, perché si concluderanno, rispettivamente, con l’estrazione n. 2.030 di Sabato 18/03/1995 per Milano e n. 2.910 di Sabato 08/04/1995 per Palermo.

(Tratto dagli archivi di Lotto Gazzetta)

Indicazioni di gioco dalle estrazioni del lotto di oggi 15/07/2017

Venezia e Cagliari ambata 68

Per ambo e terno 68.59.45

Circa Gino Pinna

Lascia un Commento

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi